RITROVINO per la CULTURA. A Noto, la mostra di Franco FratantonioPalazzo Nicolaci

Arte, cibo, vino: un unico filo conduttore: LA CULTURA. RitroVino ha il piacere di sponsorizzare e sostenere la mostra dell’artista FRANCO FRATAONTONIO, in programma nella splendida location di PALAZZO NICOLACI a Noto dal 1 Luglio 2023

Immersione

IL tema di un’opera non la scelgo a caso, mi viene rivelata con grande stupore dalla natura, che è da sempre al centro dei miei progetti figurativi, mi esprimo in un linguaggio immediato, semplice di tipo primitivo. La visione oggettiva di un’immagine è determinata dalla corrispondenza tra la realtà visiva e quella soggettiva
L‘immagine nasce da una necessità interiore come condizione essenziale per raffigurare in concreto ciò che sento.
Sono un’artista che realizza immagini che rimandano ad altro e che coinvolgono lo spettatore in un’immersione, condizione necessaria concettualmente alla funzione contemplativa di tipo spirituale.
La correlazione tra colore e spirito determinano la genesi di un’immagine concettuale che poi successivamente si materializza concretamente sulla tela.
Immersione è un’opera visiva- poetica con una forte valenza spirituale che rimanda ad una metafisica della luce, in essa il fruitore può contemplare e meditare. Qui egli è il vero protagonista ed è collocato subito fuori della scena rappresentativa dell’opera, immerso nella contemplazione osserva l’orizzonte, non solo quella circoscritta nella linea della terra ma anche quell’ascensionale verticale dell’universo infinito avvolto dal mistero. Nella mia opera l’uomo è fuori della scena visiva è colui che osserva e medita, non è nel quadro ma fuori, ovviamente per me questo è solo un tentativo per avvicinare il fruitore e farlo connettere, come in una relazione intima e creare cosi una corrispondenza nella quale l’entità del colore che è luce, attrae e conduce in un’immersione.
In quest’opera esprimo un concetto metaforico dell’immersione, e che rimanda ad un’esperienza fisica e percettiva che il nostro organismo vive ogni volta che c’immergiamo.
Da bambino ero folgorato da così tanta bellezza, in ogni immersione la mia vista si apriva in una dimensione di luce e colore unici, il colore variava asseconda l’ora e la profondità del mare.
Da sempre il mare ha rappresentato per me un punto forte attrattivo della mia esistenza.
Il poeta Riccardo Emmolo in una presentazione dell’opera Pozzo Paradiso scriveva così:
In Pozzo Paradiso Fratantonio sa trovare immagini e colori di travolgente bellezza, sedotto dal mare, incantato dalla sua superficie fresca e spumosa, innamorato delle sue profondità abissali e misteriose.
Il cielo si fonde con il mare in una luce crepuscolare nella quale lentamente precipitano le sfumature dell’azzurro, del verde e del blu; una luce che non smette di vibrare e rabbrividire, quasi a voler emulare il movimento imprendibile ed eterno del mare. …
Così come in Pozzo Paradiso, Immersione, rivive il richiamo della poesia espressione visiva di primaria necessità interiore senza la quale l’opera non avrebbe vita.

Vi arriva il poeta
e poi torna alla luce con i suoi canti
e li disperde
Di questa poesia
mi resta
quel nulla
d’inesauribile segreto

Il Porto Sepolto Giuseppe Ungaretti


Franco Fratantonio

Post Views: 273
Open chat
Ciao!
Siamo qui.