#Postcard dalle cantine: azienda agricola SCHIRRU

Diamo il benvenuto da Ritrovino  ai vini dell’Azienda Agricola Schirru, dal centro sud della Sardegna

L’Azienda segue due direttrici principali. Da un lato il recupero e la valorizzazione dei vigneti storici della zona, sentiti come patrimonio culturale e colturale da salvaguardare con la massima cura. Dall’altro si è proceduto alla realizzazione di nuovi impianti che permettessero di portare avanti un progetto di studio e conoscenza dei singoli vitigni che normalmente avevano funzione di corollario rispetto ai due principali (Monica e Nuragus): Cannonau, Bovale grande, Bovalleddu e Barbera sarda tra i vitigni a bacca nera e il Semidano tra quelli a bacca bianca.

I vini sono prodotti da fermentazioni spontanee. Le uve vengono raccolte a mano. In cantina vengono effettuate di norma delle fermentazioni di dimensioni ridotte. Per ogni varietà, le uve sono raccolte separatamente da ogni parcella e fermentano individualmente. L’utilizzo dei solfiti è limitato alle fasi cruciali della vinificazione e ponderato sui singoli vini. Gli affinamenti sono articolati tentando di fare un abile utilizzo dei diversi materiali, dall’acciaio, al legno, alla terracotta e al vetro.

Arrògusu (monica, bovalleddu, tintilia, cannonao, barbera , girò)

Fastìgiu (bovale grande, monica, bovalleddu)

Arkìmia (nuragus)

Biancu (vermentino, nuragus, semidano, malvasia)

Sogno N.2 (cannonau)

Post Views: 180
Open chat
Ciao!
Siamo qui.